Home

WMesh BARRIERA ANTIEROSIONE DELLE COSTE MARINE, BARRIERA SOFFOLTA PERMEABILE

Si tratta di una barriera permeabile soffolta  composta da moduli in cemento armato con una geometria in grado di dissipare una parte consistente dell’energia del moto ondoso, di favorire lo scorrimento della sabbia verso la riva e contrastarne il ritorno.

La barriera antierosione WMesh è stata studiata e testata in diverse università italiane.

La ricerca è stata orientata ad ottenere un prodotto per la protezione delle coste che rispondesse ai seguenti requisiti:

  • impatto ambientale contenuto
  • efficace contro l’erosione delle correnti marine
  • efficace al mantenimento dei ripascimenti
  • favorire il mare nell’apporto naturale della sabbia e creazione delle secche
  • evitare gli inconvenienti connessi alle tradizionali barriere con scogliere.

La barriera WMesh è composta da moduli in cemento armato aventi una geometria in grado di dissipare l’energia del moto ondoso senza procurare alterazioni all’ambiente circostante.

I moduli sono permeabili, permettono il libero deflusso dell’acqua favoriscono l’ossigenazione e contrastano l’anossia del mare, sono adatti anche allo sviluppo dell’ habitat marino.

La funzionalità del sistema è stata testata mediante simulazioni di fluidodinamica al computer ed eseguendo una serie di test su modellini in scala presso le università di Bologna, Padova e Bari, con esiti incoraggianti.

La finalità delle prove eseguite nelle varie università è stata quella di cercare di avere un riscontro tangibile sulla dinamica delle interazioni della struttura con il mare.

Molteplici infatti sono i quesiti ai quali non è facile dare una risposta quando si ha a che fare con elementi così complessi come l’acqua e la sabbia, era innanzitutto necessario avere una conferma sulla stabilità della struttura oltre che alla efficacia della stessa.

Essendo il laboratorio del Politecnico di Bari dotato di una vasca di grandi dimensioni con fondale sabbioso e relativo generatore di onde, è stato possibile constatare anche otticamente il comportamento della struttura durante i test e la situazione del fondale dopo.

In particolar modo è risultato evidente che:

  • la struttura è stabile anche in condizioni di mare agitato e non si sono verificati fenomeni erosivi in prossimità della stessa
  • la struttura interagisce con il moto ondoso riuscendo a dissipare una parte dell’energia
  • la struttura favorisce la sedimentazione in quanto dopo le prove la base risulta coperta da uno strato di sabbia
  • non si sono verificati dislivelli o buche nel fondale e nessun altro degli inconvenienti connessi alle tradizionali barriere con scogliere

Le barriere antierosione WMesh sono state progettate anche per contrastare le correnti di riflusso limitando quindi l’asportazione dei sedimenti e contribuire al mantenimento dei ripascimenti artificiali.

Le barriere antierosione WMesh possono essere installate anche in combinazione con installazioni di scogliere già esistenti, i risultati delle sperimentazioni effettuate presso le università di Bologna Padova e Bari suggeriscono che la struttura favorisce l’apporto di nuovi sedimenti contribuendo ad un innalzamento progressivo del fondale.

L’abbinamento delle barriere antierosione WMesh con le scogliere esistenti permette di effettuare interventi limitando i rischi.

Download documentazione WMesh

Download modello WMesh 3D  Salvare il file su disco e poi aprirlo per vedere il modello in 3D